testata
 
L'Associazione Biblioteche oggi è un'associazione culturale che persegue i seguenti scopi:
 
  • diffondere la cultura della biblioteca presso le istituzioni e i cittadini, al fine di valorizzare questo importante servizio pubblico e di creare le condizioni di una sua maggiore e più consapevole fruizione;
  • favorire la ricerca e lo studio nell'ambito della biblioteconomia e della bibliografia, al fine di promuovere lo sviluppo delle biblioteche e la qualità dei loro servizi;
  • promuovere l'innovazione nell'ambito dei servizi bibliotecari con particolare attenzione alle opportunità che le tecnologie dell'informazione e della comunicazione, in misura crescente, possono offrire alle biblioteche;
  • contribuire all'aggiornamento e alla formazione professionale del personale che opera nelle biblioteche;
  • valorizzare e promuovere il libro e la lettura, quale compiti primari delle biblioteche stesse;
  • approfondire e divulgare il ruolo di perno che la biblioteca può svolgere nella Società della conoscenza e nei processi di ricerca, recupero e distribuzione dell'informazione.
 
L'Associazione non persegue fini di lucro.
 
L' Associazione Biblioteche oggi, per il raggiungimento dei suoi fini, intende promuovere le seguenti attività:
 
  • organizzazione di convegni scientifici volti all'approfondimento dei temi che riguardano l'evoluzione delle metodologie, degli strumenti e delle tecniche funzionali a una gestione avanzata delle biblioteche;
  • programmazione di corsi professionali di formazione e aggiornamento rivolti ai bibliotecari, anche in collaborazione con enti e istituzioni;
  • realizzazione di viaggi di studio e incontri in Italia e all'estero per conoscere le esperienze più avanzate in campo bibliotecario, favorendo al tempo stesso processi di benchmarking;
  • progettazione e svolgimento di indagini e ricerche che mirino a fornire analisi riguardanti la condizione delle biblioteche, della lettura e del libro, che possano essere utilizzate dai decisori per pianificare interventi migliorativi;
  • partecipazione a studi di fattibilità, per quanto concerne il progetto biblioteconomico, in occasione di creazione di nuove biblioteche o di interventi di ristrutturazione;
  • pubblicazione di dispense, quaderni di lavoro, atti, libri e periodici, sia a stampa che in digitale, intesi come materiali di supporto alle attività sopra elencate e veicoli di una loro più ampia diffusione.
 
Il consiglio direttivo Ŕ composto da:
 
  • Massimo Belotti (Presidente)
     
  • Michele Costa (Segretario)
     
  • Sara Speciani